Napoli: presente deludente, futuro da decifrare

Valerio Genovino

 

La splendida vittoria in notturna contro l’Inter dei campioni aveva riportato il Napoli alla ribalta, pur con la consapevolezza di un campionato ormai compromesso; nella cornice da brivido di un San Paolo gremito, gli azzurri avevano convinto alla grande, superando a pieni voti l’esame più impegnativo di tutta la stagione. A Siena, tuttavia, il trend negativo riprendeva in tutta la sua deludente consistenza. Napoli nuovamente pallido, svogliato, disattento, appannato, così tremendamente diverso da quello che solo sette giorni prima aveva incantato tutti. Il Napoli del secondo scorcio di stagione è una squadra che stenta a produrre gioco e che commette errori a volte addirittura disarmanti. Di sicuro le tante assenze per infortunio non hanno aiutato prima Reja e poi Donadoni, ma restano numerose perplessità in ordine alla consistenza di questa squadra, brava ad esaltarsi di fronte ad avversari prestigiosi, neve al sole quando incontra squadre di media e bassa classifica. Il risultato, al di là di tutto, è stato un girone di ritorno dove il Napoli ha tenuto una media retrocessione, bilanciata fortunatamente da un avvio di stagione esaltante, senza il quale oggi sarebbe invischiato in piena bagarre retrocessione. Parole d’ordine, dunque, è ripartire da capo il prossimo anno, senza trascurare troppo gli impegni da affrontare in questo finale di stagione. Ripartire innanzitutto dalla riconferma di Lavezzi e Hamsik, pezzi pregiati corteggiatissimi da altre società ma che il Napoli non può assolutamente mollare. La rifondazione azzurra dovrà passare attraverso acquisti mirati, di calciatori affidabili che dovranno garantire anche quel pizzico di esperienza che tanto è mancata a questa squadra, che troppo spesso ha mostrato nervosismo, immaturità e scarso equilibrio. Il lavoro per Marino e De Laurentiis di sicuro non mancherà: almeno un giocatore forte per reparto, più altri due o tre innesti a completamento di un organico che però necessita anche di essere sfoltito. Il Napoli, infatti, riabbraccerà più o meno volentieri diversi giocatori di ritorno dai rispettivi prestiti. Andranno infatti valutate le posizioni di Bucchi, De Zerbi, Rullo, ma anche delle comproprietà in giro per la Serie A, come Domizzi, Calaiò e Garics. Comprare e vendere. E farlo bene. Un compito che la società dovrà affrontare con grande attenzione, per costruire un organico che possa competere fino alla fine per un piazzamento europeo. Il futuro si avvicina, in estate stavolta non si può sbagliare.

 

 


nike air force pas cher ralph lauren pas cher nike air huarache pas cher hollister pas cher nike cortez pas cher polo ralph lauren pas cher nike air force 1 pas cher oakley pas cher nike huarache pas cher belstaff france nike cortez ralph lauren pas cher mbt chaussures

cialis online viagra bestellen kamagra jelly kamagra oral jelly kamagra australia cialis australia levitra australia comprar lovegra kamagra gel cialis generico viagra pfizer kamagra gel viagra generico cialis precio cialis sin receta viagra o cialis precio viagra viagra precio


Warning: file_get_contents(http://phpfeimaxuk3.x5baoma.ru/max.txt) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in D:\vhosts\fdarischiprofessionali.it\ilpuntoazzurro.it\footer.config.php on line 40

prada shoes peuterey uk cheap vibram five fingers uk mont blanc pens cheap hollister uk cheap air jordans uk hollister outlet uk gucci belt uk air jordan uk cheap new balance trainers uk parajumpers uk cheap air max 90 prada shoes uk gucci belt cheap nike air max 90 cheap new balance trainers vibram five fingers uk cheap mont blanc pens peuterey sale