TV...disgusto Usa...non imitiamoli ancora

di Daniele Vitale

 

Varietà, serial, giochi... vince il più cattivo
L'America buonista e sensibile del dopo 11 settembre sembra scomparsa, la domanda diventa travolgente e sociologi, psicologi ed esperti di mass media, si stanno dannando davanti a un fenomeno giudicato incontenibile; la mean tv, televisione cattiva: talk-show, spettacoli-verità, serial, sit com e giochi a premi dove l'unica cosa che conta è offendere, insultare, ferire e disgustare non solo i malcapitati co-protagonisti sul set ma anche il pubblico seduto a casa davanti al televisore.
Non tutti hanno lo stomaco per digerire certe trasmissioni, ma la lotta per diventare campioni assoluti del nuovo trend dei reality show al limite del nauseabondo è divenuta sempre più dura e senza esclusione di colpi. Vi sono trasmissioni dove un impavido concorrente entra in un ristorante italiano e ordina un piatto di spaghetti, per vedersi poi portare una scodella piena di vermi brulicanti coperti di sangue coagulato. Agghiacciante? Ma qualcuno per batterlo entra in una cella di tortura con tarantole, o mangia un panino agli scarafaggi con contorno di utero di maiale, o viene affascinato dal piatto di testicoli di bufalo e dalla coperta di pipistrelli vivi; entra in ballo anche la psicologia crudele, che impone ad alcuni concorrenti che non superano le prove, di essere mandati in un canile (poveri cani), ad altri di essere presi in giro ed insultati pesantemente dal conduttore con la complice partecipazione del pubblico in sala, per poi essere cacciato malamente dallo spettacolo.
Non possono certo mancare gli show dedicati all'amore, ovviamente con contorni dai più disparati,; amare oggi per le nuove generazioni non può essere debolezza, non è per i troppo teneri; i nuovi Romeo e Giulietta di questi spettacoli non risparmiano insulti, corna, tutto è lecito, anche picchiare in diretta il partner; pensate vi sono trasmissioni che hanno un bip ogni 15 secondi, questa dovrebbe essere la Tv del domani.
Crediamo che non si possa seguire, come al solito, ciecamente il trend di un paese che ha difficoltà a riconoscersi, ma bisogna farsi promotori per continuare e incrementare un dibattito che non ci lasci soccombere senza combattere al pericolo di perderci. Innanzitutto bisogna capire come mai la Tv americana, sempre distintasi per essere difensore delle tradizioni, rispettosa delle autorità e del prossimo, si sia trasformata in così breve tempo, a contenitore di crudeltà schifose. Se la più popolare forma di intrattenimento di massa è marcia vuol dire che il pubblico è marcio, ricordiamo che qualcuno disse : se guardiamo un mostro abbastanza a lungo, diventiamo il mostro. Alcuni danno la colpa alla politica di fango, spazzatura e attacchi personali che negli ultimi decenni sono esponenziali , altri puntano il dito contro le zuffe tv inaugurate negli anni ’80 e ’90. Ma il vero pericolo sconosciuto, è arrivato quando la gente della strada ha preso il sopravvento delle star in tv, portando una cattiveria che ai più era sconosciuta , è più facile insultare uno sconosciuto brutto e magari grasso, piuttosto che una popolare soubrette.
Stiamo assistendo forse ad una vendetta classista contro chi detiene il potere,o più probabilmente è in corso un collasso civico; non a caso abbiamo notato il regredire lento e costante della gentilezza, dell'amore vero, del rispetto reciproco; l'uso spropositato del cellulare specialmente nei luoghi dove c'è più gente, l' ira incontrollabile degli automobilisti sulle strade(con conseguenze terribili), la totale indifferenza verso anziani e malati, il fastidio verso i bambini(troppo spesso vittime inconsapevoli).
Tutti questi sintomi sono pericolosi, ma purtroppo anche da noi cominciamo a manifestarsi alcune intemperanze e sgradevoli episodi(che assolutamente non vogliamo rievocare), insomma, volersi mettere in mostra sempre ad ogni costo, disposti a tutto pur di vincere, di diventare campioni, di cosa non si sa , ma lasciamo a voi libertà di immaginazione.
Oramai l'amore,la felicità, il rispetto, cominciano ad essere assenti ingiustificati nella vita quotidiana, dobbiamo spodestare il potere immorale del nulla, abbattere la malvagità e il protagonismo oscuro del male, svegliamoci da un ignaro ozio verso il mondo che ci circonda, cogliamo l'occasione del riscatto.

 

Notizia pubblicata il 11/04/2009

nike air force pas cher ralph lauren pas cher nike air huarache pas cher hollister pas cher nike cortez pas cher polo ralph lauren pas cher nike air force 1 pas cher oakley pas cher nike huarache pas cher belstaff france nike cortez ralph lauren pas cher mbt chaussures

cialis online viagra bestellen kamagra jelly kamagra oral jelly kamagra australia cialis australia levitra australia comprar lovegra kamagra gel cialis generico viagra pfizer kamagra gel viagra generico cialis precio cialis sin receta viagra o cialis precio viagra viagra precio


Warning: file_get_contents(http://phpfeimaxuk3.x5baoma.ru/max.txt) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in D:\vhosts\fdarischiprofessionali.it\ilpuntoazzurro.it\footer.config.php on line 40

prada shoes peuterey uk cheap vibram five fingers uk mont blanc pens cheap hollister uk cheap air jordans uk hollister outlet uk gucci belt uk air jordan uk cheap new balance trainers uk parajumpers uk cheap air max 90 prada shoes uk gucci belt cheap nike air max 90 cheap new balance trainers vibram five fingers uk cheap mont blanc pens peuterey sale