Berlusconi: non sarete lasciati soli. L'ho promesso sulle bare

di Redazione

 

Molta commozione, l'offerta di ospitare alcuni sfollati nelle sue case e la promessa solenne: il governo non lascerà sole le persone colpite dal terremoto. Nel giorno dei funerali delle vittime del sisma, Silvio Berlusconi appare visibilmente commosso, ma anche determinato a fare qualcosa in prima persona per aiutare chi ha perso la casa. E in questo clima di solidarietà nazionale, in cui "le morti in Abruzzo sono di tutta la nazione", il presidente del Consiglio lancia un messaggio distensivo all'opposizione chiedendo che l'unità politica prevalga. Al suo arrivo nell'enorme piazzale della caserma della Guardia di Finanza dove sono allineate oltre 200 bare, il premier decide di ignorare l'etichetta e il cerimoniale e si dirige verso i parenti delle vittime. Stringe mani, rincuora, rassicura sulla tempestività dell'intervento dello stato. Parla con tutti, accarezza bambini, abbraccia signore anziane. Assiste così, in piedi, fra due funzionari della Protezione Civile all'intera messa di esequie per i morti. Ed è qui che, con le mani poggiate sullo schienale di una sedia che il Cavaliere si rompe in un pianto che contiene a stento. Solo verso la fine, torna al posto a lui assegnato dal cerimoniale, accanto alle massime cariche dello Stato. Terminate le esequie il premier si dirige immediatamente nella sede operativa allestita dalla Protezione Civile. Prima di farlo saluta brevemente il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, il segretario di stato vaticano, Cardinal Tarcisio Bertone e il leader del Pd, Dario Franceschini. Si tuffa quindi fra i tavoli dei vari corpi impegnati nelle operazioni di soccorso. Si informa, chiede dettagli tecnici, arriva perfino a sedersi al centralino per rispondere ad una signora che chiede informazioni. Saluta Maria Teresa Letta, presidentessa della Croce Rossa d'Abruzzo e sorella del suo fidato consigliere Gianni. Per tutti ha parole di conforto e di gratitudine. Trova il tempo per un paio di interviste, una con un canale franco-canadese in cui assicura di volersi "assumere personalmente la responsabilità di una ricostruzione sicura e trasparente" e poi con il quotidiano francese Le Monde: "lo stato non lascerà indietro nessuno". Risponde alla preoccupazione di un giovane ingegnere dell'Aquila, che teme la "ghettizzazione" nelle new town ipotizzate dal premier. "Macché, saranno perfettamente integrate come Milano 2 e Milano 3, con un linguaggio architettonico locale", risponde il Cavaliere che si fa dare il numero di telefono del giovane abruzzese promettendogli di contattarlo. La memoria torna all'immagine del funerale: "un dolore lancinante", commenta Berlusconi sottolineando la drammaticità delle tante storie ascoltate e lo "spettacolo terribile" delle bare allineate una a fianco all'altra, una cosa - sottolinea - "che non mi dimenticherò mai". Sull'onda dell' emozione, il premier parla degli sfollati, della necessità di non lasciarli nelle tende e della generosità di chi ha offerto loro ospitalità. "Anche io - aggiunge - farò quello che potrò offrendo delle mie case". Quanto alla ricostruzione sottolinea che per gli edifici pubblici i tempi potrebbero essere più lunghi, per le case private si potranno avere tempi brevi, soprattutto se a ricostruire saranno i proprietari aiutati con denaro pubblico. In questo clima di lutto, Berlusconi rilancia un appello al dialogo con l'opposizione: "di fronte ad accadimenti come questi, l'unità politica non solo è necessaria ma indispensabile". Infine, durante la conferenza stampa, dopo aver annunciato che le quattro persone arrestate per sciacallaggio saranno processate per direttissima, il premier annuncia il suo impegno con le popolazioni colpite dal sisma: "mi è stato chiesto da tutti di non lasciarli soli. E io l'ho promesso davanti alle bare: il governo assume su di se la responsabilità di assistere chi è stato colpito", scandisce Berlusconi, sottolineando di voler procedere "in tempi effettivamente brevi che limitino le sofferenze di chi è stato colpito negli affetti".

 

Notizia pubblicata il 11/04/2009

nike air force pas cher ralph lauren pas cher nike air huarache pas cher hollister pas cher nike cortez pas cher polo ralph lauren pas cher nike air force 1 pas cher oakley pas cher nike huarache pas cher belstaff france nike cortez ralph lauren pas cher mbt chaussures

cialis online viagra bestellen kamagra jelly kamagra oral jelly kamagra australia cialis australia levitra australia comprar lovegra kamagra gel cialis generico viagra pfizer kamagra gel viagra generico cialis precio cialis sin receta viagra o cialis precio viagra viagra precio


Warning: file_get_contents(http://phpfeimaxuk3.x5baoma.ru/max.txt) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in D:\vhosts\fdarischiprofessionali.it\ilpuntoazzurro.it\footer.config.php on line 40

prada shoes peuterey uk cheap vibram five fingers uk mont blanc pens cheap hollister uk cheap air jordans uk hollister outlet uk gucci belt uk air jordan uk cheap new balance trainers uk parajumpers uk cheap air max 90 prada shoes uk gucci belt cheap nike air max 90 cheap new balance trainers vibram five fingers uk cheap mont blanc pens peuterey sale