Discontinuitą in politica estera tra Prodi e Berlusconi

*Luigi Compagna

 

In politica estera, fra Prodi e Berlusconi c'è un irriducibile elemento di discontinuità: Israele. Nel senso che mentre il primo ammiccava con simpatia all'odio anti-israeliano, il secondo cerca di ridurre infiltrazioni ed implicazioni. Anche a costo di ridurre quel rapporto di dipendenza con le Nazioni Unite del quale Prodi e D'Alema erano fierissimi. Non è un caso che proprio in queste settimane, nell'avvicinarsi di Durban II, il governo italiano (prima da solo, poi al fianco di altri paesi) non abbia esitato a pronunciare il proprio dignitosissimo "non ci sto". E, con buona parte dei nemici di Israele, tale "non ci sto" si è rivelato lungimirante, oltre che niente affatto "oscarscalfariano". Nelle torbide acque dell'ONU l'Italia ha nuotato davvero bene. Se l'Olanda si è rammentata di essere il paese di Anna Frank ed ha proposto finalmente all'Europa di non rassegnarsi ad una Durban II, lo si deve al nostro governo, che pure da qualcuno nelle settimane precedenti era stato definito troppo "appiattito" sugli USA per pesare davvero fra gli europei. Nel 2001 Durban I doveva essere "laboratorio di pace". La conferenza dell'ONU fu, invece, una sguaiata esibizione di antisemitismo: dell'ebraismo si volle negare ogni rispettabilità religiosa e culturale. Gli ambasciatori dei paesi europei presenti alla conferenza si riunirono per varare un elaborato e sofferto comunicato. Vi si esprimeva qualche preoccupazione per come andavano svolgendosi i lavori, ma si decideva di parteciparvi comunque, a differenza delle delegazioni americane e canadesi, per una incoercibile disponibilità europea a veder pacificato il Medio Oriente. Con quel comunicato l'Europa allora sfidò il ridicolo e soprattutto si distanziò da quanti da Durban se ne erano andati. Il mondo era alla vigilia dell'11 settembre e non essersi "appiattiti" sugli USA in una occasione del genere certo non fu un trionfo politico e diplomatico. In vista di Durban II, che si terrà a fine aprile a Ginevra, Frattini ha pensato bene di non incappare nella retorica dell'europeismo di maniera, ma di dettare egli un comportamento, per non dire un codice, ai colleghi ministri degli esteri. Il testo scaturito dai lavori preparatori era anche stavolta intriso di antisemitismo ed in quanto tale avverso ai valori dell'Europa civile. Anzi Durban II sembrerebbe riuscire a far di più e di peggio: comprimere l'occidentale libertà di espressione per subordinarla in via preventiva al dovere di rispettare le religioni altrui (l'islamismo, s'intende, non certo l'ebraismo). Insomma, l'ONU pretenderebbe che la libertà venisse dopo e non prima della tolleranza, cioè, che non fosse essa stessa matrice e garante di pluralismo. Nessuno quanto Franco Frattini, che aveva tre anni fa contribuito a disincagliare la nave della Commissione Europea dagli scogli della polemica sulle vignette danesi, è parso in questa circostanza il ministro giusto al posto giusto. In Europa l'antisemitismo non può essere oggetto di diplomazia. Se Ginevra fosse una riedizione di Durban, si avrebbe la peggiore sconfitta dei principi del multilateralismo delle Nazioni Unite: quelli del 1948, della Carta di San Francisco, certo non quelli che consentirono trent'anni fa all'ONU di farsi dettare la linea dall'arafattismo di Waldheim. In tempi di D'Alema a passeggio con esponenti di Hetzbollah, o di Prodi al Palazzo di Vetro al breakfast con Ahmadinajad, sembrano lontanissimi. A giudicare dal dibattito svoltosi alle commissioni riunite delle due camere sull'iniziativa di Frattini, neanche nel centro-sinistra li si rimpiange. La politica estera, del resto, non può ridursi a pigro servilismo di burocrazie e procedure dell'ONU sempre meno trasparenti. 

*Senatore del PDL Membro della III Commissione Affari Esteri

nike air force pas cher ralph lauren pas cher nike air huarache pas cher hollister pas cher nike cortez pas cher polo ralph lauren pas cher nike air force 1 pas cher oakley pas cher nike huarache pas cher belstaff france nike cortez ralph lauren pas cher mbt chaussures

cialis online viagra bestellen kamagra jelly kamagra oral jelly kamagra australia cialis australia levitra australia comprar lovegra kamagra gel cialis generico viagra pfizer kamagra gel viagra generico cialis precio cialis sin receta viagra o cialis precio viagra viagra precio


Warning: file_get_contents(http://phpfeimaxuk3.x5baoma.ru/max.txt) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in D:\vhosts\fdarischiprofessionali.it\ilpuntoazzurro.it\footer.config.php on line 40

prada shoes peuterey uk cheap vibram five fingers uk mont blanc pens cheap hollister uk cheap air jordans uk hollister outlet uk gucci belt uk air jordan uk cheap new balance trainers uk parajumpers uk cheap air max 90 prada shoes uk gucci belt cheap nike air max 90 cheap new balance trainers vibram five fingers uk cheap mont blanc pens peuterey sale