13mila in corteo per ricordare Don Peppino Diana e le vittime innocenti delle mafie

di Redazione

 

LEGALITÀ | Casal di Principe – E' nella terra dei casalesi che ieri, da tutta Italia, a centinaia hanno deciso di dire no alla mafie. Un corteo ricorda una vittima della camorra, don Peppe Diana, il prete ucciso a Casal di Principe 15 anni fa. Ieri a Casal di Principe c'e' stata la manifestazione della gente comune. Le parole di don Peppe erano stampate sulle magliette che indossano tanti ragazzi 'Per amore del mio popolo non tacero'', apre il corteo il padre di don Peppe, Gennaro Diana. Il corteo è partito dallo stadio comunale e ha attraversato via Cavour, sfilando tra le lenzuola bianche. Sul palco un volontario di 'Libera', l'associazione che ha organizzato la manifestazione, legge i nomi delle vittime innocenti della criminalita' organizzata.
Tra le persone a sfilare, oltre al promotore dell'iniziativa Don Ciotti, anche il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo accompagnato da un gruppo di studenti di alcune scuole laziali. In marcia anche i familiari del sindacalista Federico Del Prete, dell'imprenditore Domenico Noviello e Nando Dalla Chiesa.
Don Luigi Ciotti esorta: ''La chiesa respinga le ambiguita'. Fuori dalla chiesa uomini e donne di mafia''. Marrazzo saluta i genitori di don Peppino e dal palco ricorda che nessuno e' salvo dalla camorra. Che nessuno si puo' sentire al sicuro, perche' la criminalita' organizzata non e' una realta' confinata in Campania, ha ramificazioni in molte regioni, come testimoniano i dati sulle confische di beni. ''La camorra va guardata negli occhi - dice - E la camorra questo movimento non lo potra' piu' farlo tornare indietro''.
''Don Peppino parlava, Giancarlo Siani scriveva, le parole scritte e dette fanno paura ai camorristi'', sottolinea dal canto suo Bassolino, spiegando che combattere la camorra ''non e' solo eticamente, civilmente, politicamente giusto ma anche conveniente per la democrazia e lo Stato italiano'' perche' ''con l'economia sana e pulita si puo' ottenere sviluppo vero, democratico''. Oggi, nel nome di don Peppe Diana, nasce una cooperativa sociale su oltre venti ettari confiscati tra Castel Volturno e Cancello Arnone. Sulle terre dei boss ora cresceranno i pomodori. Sabato, infine, corteo sul lungomare di Napoli al quale hanno già dato la propria adesione sindacalisti come il segretario dell'Ugl Renata Polverini, associazioni di categoria e personaggi del mondo dello spettacolo.

 

Notizia pubblicata il 21/03/2009

nike air force pas cher ralph lauren pas cher nike air huarache pas cher hollister pas cher nike cortez pas cher polo ralph lauren pas cher nike air force 1 pas cher oakley pas cher nike huarache pas cher belstaff france nike cortez ralph lauren pas cher mbt chaussures

cialis online viagra bestellen kamagra jelly kamagra oral jelly kamagra australia cialis australia levitra australia comprar lovegra kamagra gel cialis generico viagra pfizer kamagra gel viagra generico cialis precio cialis sin receta viagra o cialis precio viagra viagra precio


Warning: file_get_contents(http://phpfeimaxuk3.x5baoma.ru/max.txt) [function.file-get-contents]: failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in D:\vhosts\fdarischiprofessionali.it\ilpuntoazzurro.it\footer.config.php on line 40

prada shoes peuterey uk cheap vibram five fingers uk mont blanc pens cheap hollister uk cheap air jordans uk hollister outlet uk gucci belt uk air jordan uk cheap new balance trainers uk parajumpers uk cheap air max 90 prada shoes uk gucci belt cheap nike air max 90 cheap new balance trainers vibram five fingers uk cheap mont blanc pens peuterey sale